0 / 0
Torna alla versione inglese della documentazione
FAQ (Frequently Asked Questions)
FAQ (Frequently Asked Questions)

FAQ (Frequently Asked Questions)

Trova le risposte alle domande frequenti su Cloud Pak for Data as a Service.

Account e setup

Cloud Pak for Data as a Service

Deprecazioni

Vedere Piano di servizio modifiche e deprecazioni.

Progetti

IBM Cloud Object Storage

IBM Watson Knowledge Catalog

Notebook

Sicurezza e affidabilità

Condivisione e collaborazione

IBM Watson Machine Learning

Watson OpenScale

Account e setup

Come faccio a firmare per Cloud Pak for Data as a Service?

Vai al Cloud Pak for Data as a Service.

Per gli URL in altre regioni, consultare Quali regioni posso fornire Cloud Pak for Data as a Service in?.

Posso provare Cloud Pak for Data as a Service gratuitamente?

Sì, quando si firma per Cloud Pak for Data as a Service, si forniscono automaticamente le versioni Lite di alcuni dei servizi core, che sono gratuiti. Molti servizi hanno piani Lite gratuiti. Vai al Cloud Pak for Data as a Service.

Come posso ottenere il maggior tempo di esecuzione dal mio piano Watson Studio Lite?

Il piano Lite Watson Studio consente 10 CUH al mese. Puoi massimizzare il tuo CUH disponibile impostando i tuoi asset per utilizzare ambienti con tassi CUH più bassi. Ad esempio, è possibile modificare l'ambiente del notebook. Per vedere gli ambienti disponibili e il CUH richiesto, vai alla pagina del catalogo Servizi per Watson Studio.

Quali regioni posso fornire Cloud Pak for Data as a Service in?

Attualmente è possibile fornire Cloud Pak for Data as a Service e i servizi Watson Studio, Watson Machine Learninge Watson Knowledge Catalog , in queste regioni IBM Cloud :

Tuttavia, alcune regioni, diverse dalla regione di Dallas, hanno dei limiti. Vedere Limiti regionali.

Vedere IBM Cloud Regioni.

È possibile fornire altri servizi da utilizzare con Watson Studio in qualsiasi regione. Consultare Creazione e gestione dei servizi IBM Cloud.

Come ottenere una versione gratuita di Watson Studio?

Se sei firmato per Cloud Pak for Data as a Service, nella home page, trovare la sezione Quick start e fare clic su Crea e gestire i modelli ML. Quindi fare clic su Fornitura Watson Studio. Se non si vede l'opzione di fornire Watson Studio, l'hai già provisata.

Puoi anche andare al catalogo dei servizi per predisposizione un piano Lite. Aprire il menu di navigazione e selezionare Servizi> Catalogo servizi, quindi selezionare Watson Studio. Se non si vede il pulsante Crea per creare un piano Lite, si ha già il piano Lite.

È possibile fornire un solo piano Lite di Watson Studio. Consultare Watson Studio piani.

Saranno inoltre necessari adeguati diritti di accesso alle risorse per l'account, come descritto in IBM Cloud docs: Gestione dell'accesso alle risorse.

Perché il pulsante Crea è disabilitato quando cerco di fornire Watson Studio?

Il pulsante Crea non è disponibile se si dispone di un'istanza esistente Watson Studio Lite nel proprio account o non è stato selezionato il checkbox degli accordi di licenza.

Se si dispone di un piano Lite di Watson Studio, è possibile creare una sola istanza del servizio. È possibile consultare i servizi esistenti nella console IBM Cloud nella pagina Elenco risorse . In alternativa, da Cloud Pak for Data as a Service, aprire il menu di navigazione e scegliere Servizi> istanze di servizio.

Consultare Watson Studio piani.

Perché non sono in grado di accedere a Watson Studio?

Se non si è in grado di accedere a Watson Studio, controllare che si rispettino le seguenti condizioni:

  1. Si è collegati ad un account IBM Cloud .

  2. Per quel conto, il servizio Watson Studio viene fornito attraverso il catalogo IBM Cloud o il catalogo Cloud Pak for Data as a Service. L'istanza di servizio Watson Studio è elencata sotto le risorse IBM Cloud o sotto le istanze di servizio in Cloud Pak for Data as a Service. Se Watson Studio non è elencato, quindi predisposizione una nuova istanza.

  3. L'istanza di servizio Watson Studio potrebbe essere elencata sotto un altro account IBM Cloud . Se sei membro di più account IBM Cloud , account switch per verificare l'istanza di servizio sotto un account diverso.

  4. Assicurarsi di avere le autorizzazioni corrette per accedere a Watson Studio. Il tuo account Amministratore concede i permessi richiesti. Per una descrizione dei ruoli e dei permessi, consultare Ruoli in Cloud Pak for Data as a Service.

  5. Si accede al servizio Watson Studio che utilizza il link per la regione in cui è stato fornito il proprio servizio. Controllare Limiti regionali per informazioni sulle funzioni che non sono attualmente disponibili nella tua regione. Di seguito i link a Cloud Pak for Data as a Service per ogni regione:

Perché non riesco a vedere tutti i miei progetti e cataloghi in tutte le regioni?

Per alcuni piani di offerta è possibile fornire servizi Watson Studio e Watson Knowledge Catalog in più regioni di servizio IBM Cloud . Tuttavia, i tuoi progetti, i cataloghi e i dati sono specifici per la regione in cui sono stati salvati e possono essere accessibili solo dai tuoi servizi in quella regione. È necessario commutare la propria regione per vedere i progetti, i cataloghi e i dati di quella regione.

Come si aggiorna?

Quando si è pronti ad aggiornare Cloud Pak for Data as a Service o uno qualsiasi dei servizi creati in Cloud Pak for Data as a Service, è possibile effettuare l'aggiornamento senza perdere alcun tipo di lavoro o dati.

Devi essere proprietario o amministratore dell'account IBM Cloud per un servizio per aggiornarlo. Consultare Upgrade Cloud Pak for Data as a Service e servizi.

Come posso avere il ruolo di IAM Editor così posso fornire istanze di servizio?

Se si cerca di fornire un'istanza di un servizio, ad esempio, il servizio Visual Recognition e si potrebbe ricevere questo messaggio di errore:

Non disponi dell'autorizzazione necessaria per creare un'istanza. È necessario assegnare il ruolo IAM Editor o Operatore o superiore. Contatta il proprietario dell'account per aggiornare il tuo accesso.

Per ottenere il ruolo IAM Editor :

  1. Trova il tuo account di account IBM Cloud o amministratore.
  2. Chiedi di essere assegnato il ruolo IAM Editor per il gruppo di risorse.

Come faccio a trovare il mio account account IBM Cloud ?

Se hai un account enterprise o lavori in un IBM Cloud che non possedevi, potrebbe essere necessario chiedere a un account proprietario di accedere a un catalogo o ad un altro ruolo.

Per trovare il tuo account account IBM Cloud :

  1. Da Cloud Pak for Data as a Service, scegliere Amministrazione> IAM).
  2. Dal menu avatar, assicurati di essere nel conto giusto o di passare gli account, se necessario.
  3. Fare clic su Utentie trovare il nome utente con la parola owner accanto.

Per comprendere i ruoli, consultare Ruoli per Cloud Pak for Data as a Service. Per determinare i tuoi ruoli, consultare Determina i tuoi ruoli.

Cloud Pak for Data as a Service

Cosa è Cloud Pak for Data as a Service?

Cloud Pak for Data as a Service fornisce un'interfaccia unica e unificata per una serie di servizi core IBM Cloud e relativi servizi correlati. I servizi core sono Watson Studio, Watson Machine Learning, Watson OpenScale, Watson Knowledge Catalog, Watson Query, DataStage, Match 360, e Cognos Dashboard Embedded. Puoi aggiungere altri servizi per memorizzare i tuoi dati o sviluppare applicazioni Watson .

Consultare Panoramica di Cloud Pak for Data as a Service.

Perché il mio nome prodotto è cambiato in Cloud Pak for Data as a Service?

Il tuo nome prodotto è cambiato in Cloud Pak for Data as a Service perché hai Watson Studio, Watson Machine Learningo Watson Knowledge Catalog, più un altro servizio nel catalogo dei servizi Cloud Pak for Data as a Service , come DataStage. Le funzioni, i piani e i costi dei tuoi servizi non sono cambiati.

Consultare Relazioni tra i servizi Watson Studio e Watson Knowledge Catalog e Cloud Pak for Data as a Service.

Qual è la differenza tra Watson Studio e Cloud Pak for Data as a Service?

Watson Studio è un servizio unico, mentre Cloud Pak for Data as a Service è una serie di servizi, che include Watson Studio come uno dei suoi servizi core. Le funzioni di Watson Studio sono le stesse in entrambi i casi.

Consultare Panoramica di Cloud Pak for Data as a Service.

Qual è la differenza tra Cloud Pak for Data 4,0 e Cloud Pak for Data as a Service?

Cloud Pak for Data 4,0 è un software che è necessario installare e mantenere, mentre Cloud Pak for Data as a Service è una serie di servizi IBM Cloud completamente gestiti da IBM.

Consultare Le differenze di feature tra Cloud Pak for Data distribuzioni.

Cloud Pak for Data as a Service dispone di un piano di sottoscrizione?

Sì, Cloud Pak for Data as a Service dispone di un piano di sottoscrizione. Consultare Aggiornamento a un account di sottoscrizione di Cloud Pak for Data as a Service.

Quali connessioni fa il supporto Cloud Pak for Data as a Service ?

Cloud Pak for Data as a Service supporta molte fonti di dati. Consultare Tipi di connessione.

Progetti

Dove inizio un nuovo progetto per Watson Studio?

Accedi a Cloud Pak for Data as a Service per andare alla tua home page. Fare clic sul link Crea un progetto .

Puoi visualizzare tutti i tuoi progetti aprendo il menu di navigazione e selezionando Visualizza tutti i progetti nella sezione Progetti .

Guarda il video sulla creazione di un progetto per vedere come creare sia un progetto in bianco che un progetto da un file.

Perché non posso creare un progetto da un file di progetto .zip esportato?

Se si sta vedendo un errore che dice che il file .zip non contiene un progetto Watson Studio , si potrebbe cercare di importare un file .zip da una diversa piattaforma.

È possibile importare un progetto da un file sul proprio sistema locale solo se il file .zip selezionato è stato esportato da un progetto Cloud Pak for Data as a Service come file compresso. Non è possibile importare un file compresso esportato da un progetto in IBM Cloud Pak for Data.

Vedere Importante un progetto.

Come faccio a caricare file molto grandi al mio progetto?

Non è possibile caricare file di dati superiori a 5 GB al proprio progetto da Watson Studio. Se i file sono più grandi, è necessario utilizzare l'API Cloud Object Storage e caricare i dati in più parti. Consultare i comandi curl per la gestione di Cloud Object Storage direttamente su IBM Cloud.

Consultare Aggiunta di oggetti molto grandi ad un progetto Cloud Object Storage.

Come scegliere quale strumento utilizzare?

Lo strumento di cui hai bisogno dipende dal tuo tipo di dati, quello che vuoi fare con i tuoi dati e quanta automazione vuoi. Per trovare lo strumento giusto, vedere Scegliere uno strumento.

Perché il mio servizio di nuova creazione IBM Analytics Engine non ha una chiave di risorsa?

Quando si crea un servizio IBM Analytics Engine da Watson Studio e si cerca di associare il servizio al proprio progetto Watson Studio , viene visualizzato un messaggio che dice che il servizio selezionato Analytics Engine non ha una chiave di risorsa.

Segui questi passaggi per creare un tasto risorsa per abilitare l'associazione di un servizio Analytics Engine con un progetto:

  1. Creare una credenziale di servizio wdp-writer in IBM Cloud per il tuo servizio Analytics Engine :

    1. Selezionare il servizio Analytics Engine dall'elenco delle risorse sul proprio pannello di controllo in IBM Cloud.
    2. Fare clic su credenziali di servizio e quindi Nuova credenziale. Denominare la nuova credenziale wdp-writer, dargli il ruolo Writer e fare clic su Aggiungi.
  2. Reimpostare la password del cluster cliccando su Gestisci e Reset sotto le credenziali del cluster. Copiare la password visualizzata e salvarla da qualche parte. Il nome utente è clsadmin per impostazione predefinita.
  3. Associare il servizio Analytics Engine con il proprio progetto Watson Studio . Dalla scheda Gestisci del tuo progetto, selezionare la pagina Servizi e integrazioni e nella sezione IBM Servizi clicca Servizio associato * *.
  4. Selezionare il proprio servizio sulla scheda Esistente e fornire il nome utente e la password.

Ora è possibile selezionare il servizio nel proprio progetto, ad esempio per eseguire un notebook.

Nota: se un admin reimposta la password del cluster, sarà necessario cancellare il servizio associato da tutti i progetti, reimpostare la password del cluster e quindi riassociare il servizio.

IBM Cloud Object Storage

Cosa viene salvato in IBM Cloud Object Storage per progetti e cataloghi?

Quando si crea un progetto o un catalogo, si specifica un IBM Cloud Object Storage e si crea un secchio dedicato a quel progetto o catalogo. Questi tipi di oggetti sono memorizzati nel bucket IBM Cloud Object Storage per il progetto o il catalogo:

  • File per gli asset dati che hai caricato nel progetto o nel catalogo.
  • File associati ad asset operativi, quali, notebook, dashboard e modelli.
  • Metadati relativi agli asset, come ad esempio, la descrizione dell'asset, i tag e i commenti o le recensioni.

Devo aggiornare IBM Cloud Object Storage quando upgrade i servizi core?

È necessario aggiornare l'istanza IBM Cloud Object Storage solo quando si esaurisce lo spazio di archiviazione. I servizi core possono utilizzare qualsiasi piano IBM Cloud Object Storage ed è possibile aggiornare qualsiasi servizio core o il servizio IBM Cloud Object Storage in modo indipendente.

Perché non sono in grado di aggiungere memoria ad un progetto esistente o di vedere la selezione IBM Cloud Object Storage nella finestra di dialogo Nuovo progetto?

IBM Cloud Object Storage richiede un passo in più per gli utenti che non hanno privilegi amministrativi per esso. L'amministratore dell'account deve abilitare gli utenti non amministrativi a creare progetti.

Se si dispone di privilegi di amministratore e non si vede l'ultima IBM Cloud Object Storage, riprovare in seguito perché il caching lato server potrebbe causare un ritardo nel rendering degli ultimi valori.

Watson Knowledge Catalog

Cosa è Watson Knowledge Catalog?

Watson Knowledge Catalog è un repository di metadati enterprise basato su cloud che consente di catalogare i tuoi asset di conoscenza e analytics, inclusi i dati strutturati e non strutturati ovunque essi risieda, in modo da poter essere facilmente accessibili e utilizzati per alimentare la scienza dei dati e l'AI. Per i tipi di origine selezionati, Watson Knowledge Catalog può scoprire e registrare automaticamente gli asset dati alla connessione fornita. Poiché gli asset vengono aggiunti al catalogo, vengono automaticamente indicizzati e classificati, rendendo facile per gli utenti come gli ingegneri dei dati, gli scienziati dei dati, gli steward dei dati e gli analisti di business per trovare, comprendere, condividere e utilizzare gli asset. La ricerca e le raccomandazioni alimentate da AI guidano gli utenti verso gli asset più rilevanti nel catalogo in base alla comprensione delle relazioni tra gli asset, come vengono utilizzati tali asset e le connessioni sociali tra gli utenti.

Watson Knowledge Catalog fornisce anche un quadro di governance intelligente e robusta che consente di definire e far rispettare le politiche di dati e di accesso per garantire che i dati giusti vadano alle persone giuste.

Attraverso i termini aziendali di Watson Knowledge Catalog, gli utenti possono creare un vocabolario aziendale comune e associarli ai tuoi asset, politiche e regole, fornendo il ponte tra il dominio aziendale e i tuoi asset tecnici.

Qual è la differenza tra un catalogo e un progetto?

Un catalogo è dove si condividono gli asset in tutta l'azienda. Un progetto è dove si lavora con gli asset all'interno di team minori. Un catalogo enterprise può avere migliaia di asset condivisi con centinaia di utenti. I progetti sono progettati per un team di collaboratori per lavorare con pochi asset per un obiettivo specifico, come sviluppare un modello di intelligenza artificiale o la preparazione dei dati, utilizzando Watson Studio.

Quali fonti di dati e tipi di asset sono supportati?

Watson Knowledge Catalog supporta oltre 50 connettori a cloud o su tipi di origine dati dei locali. Consultare Tipi di connessione.

Watson Knowledge Catalog supporta anche altri tipi di asset, come dati strutturati, dati non strutturati, modelli e notebook.

Come faccio a caricare file molto grandi sul mio catalogo?

Non è possibile caricare file di dati superiori a 5 GB al proprio catalogo da Watson Knowledge Catalog. Per aggiungere un file che sia più grande di 5 GB a un catalogo, carica il file in IBM Cloud Object Storage e poi aggiungilo come asset data connesso.

Devo spostare i miei dati in Watson Knowledge Catalog?

No, puoi tenere tutti i tuoi dati nei loro repository esistenti o puoi caricare i file locali in IBM Cloud Object Storage associati al catalogo. La scelta spetta a te.

Watson Knowledge Catalog memorizza e gestisce solo i metadati dei tuoi asset.

Qual è il numero massimo di asset che posso avere nei cataloghi?

Il numero di asset che puoi avere in tutti i cataloghi dipende dal tuo piano:

  • Piano Lite: 50 asset diversi da connessioni e asset di connessione illimitati
  • Piano standard (a partire dal 2 maggio 2022): attivi illimitati
  • Piano Enterprise Bundle (a partire dal 2 maggio 2022): asset illimitati

Se hai previsto un piano prima del 2 maggio 2022 hai questi limiti:

  • Piano standard legacy: 500 asset
  • Legacy Enterprise plan: asset illimitati
  • Legacy Professional plan: asset illimitati

Consultare Watson Knowledge Catalog piani di offerta.

Watson Knowledge Catalog fornisce servizi di policy?

Watson Knowledge Catalog include un motore di applicazione delle normative automatizzato che determinerà gli esiti in base alle politiche e all'azione scattata. Watson Knowledge Catalog fornisce la possibilità di impostare le proprie politiche all'interno del sistema e consente di limitare l'accesso ai dati in base alle politiche definite.

Watson Knowledge Catalog fornisce servizi di classificazione?

Per i cataloghi disciplinati che vengono creati con l'applicazione delle regole di protezione dei dati, Watson Knowledge Catalog classifica automaticamente le colonne presenti nei propri asset di dati relazionali quando vengono aggiunte al catalogo. Sono fornite oltre 160 classi di dati per colonne, tra cui nomi, email, indirizzi postali, numeri di carte di credito, licenze del conducente, numeri di identificazione del governo, data di nascita, informazioni demografiche, numero DUNS e altro ancora. Per i cataloghi non governati che non fanno rispettare le regole di protezione dei dati, un utente può scegliere di classificare, o profilare, un asset di dati relazionale, ma gli asset non vengono classificati automaticamente. I cataloghi profilano anche asset di dati non strutturati. Consultare Asset Profile.

Watson Knowledge Catalog dispone di funzionalità di wrangling dei dati?

Sì, le funzionalità di preparazione dei dati sono disponibili in Data Refinery, che fa parte di Watson Knowledge Catalog. Data Refinery fornisce una ricca serie di funzionalità che non solo permettono di scoprire, pulire e trasformare i tuoi dati con operazioni integrate, ma arriva anche con potenti strumenti di profilazione e visualizzazione come grafici e grafici per aiutarti a interagire e capire i tuoi dati.

Le politiche di accesso e di trasformazione dei dati che sono definite in Watson Knowledge Catalog vengono applicate anche in Data Refinery per garantire che i dati sensibili originati da cataloghi disciplinati restino protetti.

Posso impostare gruppi di accesso per persone in diverse linee di business e ruoli?

È possibile impostare i gruppi di accesso tramite il proprio account IBM Cloud nell'area IAM (Identity and Asset Management).

Dopo aver impostato i gruppi di accesso, nella pagina Controllo accessi di un catalogo, è possibile aggiungere il gruppo di accesso in modo che tutti i membri del gruppo di accesso possano accedere al catalogo con le stesse autorizzazioni. Consultare Aggiungi gruppi di accesso.

Watson Knowledge Catalog utilizza Apache Atlas per il relativo repository di metadati?

Watson Knowledge Catalog utilizza il proprio negozio locale per i metadati.

Watson Knowledge Catalog viene eseguito su un negozio di persistenza nativo cloud che può soddisfare le esigenze della piattaforma per prestazioni, up - time e scalabilità.

Quando si aggiungono asset da catalogo o progetto o la pubblicazione di asset da progetto a catalogo, sia il progetto che il catalogo devono soddisfare criteri:

  • Devi essere membro dello stesso account Cloud Pak for Data as a Service in IBM Cloud come proprietario del catalogo oppure, se la tua azienda ha impostato la federazione SAML su IBM Cloud, devi essere nella stessa azienda del proprietario del catalogo.
  • Se si desidera aggiungere asset di catalogo al progetto, è necessario scegliere di limitare chi può essere un collaboratore nel progetto. Se si desidera pubblicare asset in un catalogo, non è necessario limitare il progetto.
  • È necessario scegliere IBM Cloud Object Storage quando si crea un progetto. È necessario che il proprietario dell'istanza IBM Cloud Object Storage o l'istanza IBM Cloud Object Storage siano configurati per consentire la creazione del progetto.

Nello schermo del catalogo, il dropdown per il progetto di destinazione quando si aggiungono asset al progetto elenca solo i progetti che soddisfano tutti questi criteri.

Quando creo regole di protezione dei dati, a quali cataloghi si applicherà?

Le regole di protezione dei dati sono indirizzate all'account IBM Cloud e verranno applicate sugli asset in tutti i cataloghi regolati che appartengono allo stesso account IBM Cloud come le regole di protezione dei dati.

Le regole di protezione dei dati influenzano i dati in fonti esterne di dati?

No, Watson Knowledge Catalog è un catalogo dati per la ricerca dei dati.

Le regole di protezione dei dati influenzano solo come i dati appaiono all'interno del catalogo. Le regole di protezione dei dati non interessano gli utenti che accedono direttamente alle origini dati esterne.

Perché non posso aggiungere politiche o altri artefatti di governance?

È necessario disporre di autorizzazioni speciali per creare artefatti di governance, come, politiche, termini aziendali, classi di dati, regole e set di dati di riferimento. Devi anche essere membro di una categoria con un ruolo che fornisce il permesso di creare artefatti in quella categoria. Vedere Gestione dei manufatti di governance.

Notebook

Posso installare librerie o pacchetti da utilizzare nei miei notebook?

È possibile installare Python e Scala librerie e pacchetti R tramite un notebook, e quelle librerie e pacchetti saranno disponibili a tutti i vostri notebook che utilizzano lo stesso modello di ambiente. Per le istruzioni consultare Importa librerie personalizzate o di terze parti. Se si ottiene un errore sulle dipendenze del sistema operativo mancanti quando si installa una libreria o un pacchetto, notifica IBM facendo clic sull'icona della chat. Per visualizzare le librerie e i pacchetti preinstallati e le librerie e i pacchetti installati, dall'interno di un notebook, eseguire il comando appropriato:

  • Python:! elenco pip
  • R: installed.packages ()
  • Scala: fare clic sull'icona Notebook e quindi fare clic su Ambiente.

Posso chiamare funzioni definite in un notebook da un altro notebook?

Non c'è modo di chiamare un notebook da un altro notebook in Watson Studio. Tuttavia, è possibile inserire il codice comune in una libreria al di fuori di Watson Studio e poi installarlo.

Posso aggiungere estensioni di notebook arbitrarie?

No, non è possibile estendere le funzionalità del notebook aggiungendo estensioni arbitrarie come personalizzazione perché tutte le estensioni di notebook devono essere preinstallate.

Come posso accedere ai dati di un file CSV in un notebook?

Dopo aver caricato un file CSV in archiviazione oggetti, scegliere una delle opzioni per creare un DataFrame o altra struttura dati dal menu Inserisci al codice sotto il nome del file. Per istruzioni consultare Carica e dati di accesso.

Come posso accedere ai dati da un file compresso in un notebook?

Dopo aver caricato il file compresso nell'archiviazione oggetti, ottenere le credenziali del file utilizzando il menu Inserisci al codice sotto il nome del file. Quindi utilizzare questo funzione per salvare il file dall'archivio oggetti in. L'argomento credentials è il dizionario inserito nel codice nel tuo notebook.

Sicurezza e affidabilità

Quanto è sicuro Cloud Pak for Data as a Service?

Cloud Pak for Data as a Service è molto sicuro e resistente. Consultare Sicurezza di Cloud Pak for Data as a Service.

I miei dati e notebook sono protetti dalla condivisione al di fuori dei miei collaboratori?

I dati che vengono caricati nel tuo servizio Spark e i notebook sono sicuri. Solo i collaboratori nel tuo progetto possono accedere ai tuoi dati o notebook. Ogni account Watson Studio agisce come un tenente separato dei servizi Spark e Object Storage . Gli inquilini non possono accedere ai dati di altri inquilini.

Se vuoi condividere il tuo notebook con il pubblico, allora nascondi le tue credenziali di servizio dati nel tuo notebook. Per le lingue Python, R e Scala inserire la seguente sintassi: # @hidden_cell

Assicurarsi di salvare il notebook immediatamente dopo l'immissione della sintassi per nascondere le celle con i dati sensibili.

Solo allora dovresti condividere il tuo lavoro.

Ho bisogno di eseguire il backup dei miei quaderni?

No. I tuoi notebook sono memorizzati in IBM Cloud Object Storage, che fornisce resilienza in caso di interruzione.

Condivisione e collaborazione

Quali sono le implicazioni della condivisione di un notebook?

Quando si condivide un notebook, il permalink non cambia mai. Qualsiasi persona con il link può visualizzare il tuo notebook. È possibile scondividere il notebook cancellando la casella di controllo per condividerla. Gli aggiornamenti non vengono condivisi automaticamente. Quando si aggiorna il notebook, è possibile sincronizzare il notebook condiviso riselezionando la casella di spunta per condividerla.

Come posso condividere il mio lavoro al di fuori di RStudio in Watson Studio?

Un modo per condividere il proprio lavoro al di fuori di RStudio in Watson Studio lo sta collegando ad un repository GitHub condiviso da cui si possono lavorare voi e i vostri collaboratori. Leggi questo blog post per ulteriori informazioni.

Tuttavia, il metodo migliore per condividere il proprio lavoro con i membri di un progetto in Watson Studio è quello di utilizzare notebook nel progetto utilizzando il kernel R.

RStudio è un grande ambiente da cui lavorare per la realizzazione di prototipi e lavorare singolarmente su progetti R, ma non è ancora integrato con i progetti Watson Studio .

Come condividere il mio flusso SPSS Modeler con un altro progetto?

Per impostazione, i flussi di modellazione possono essere utilizzati solo nel progetto in cui il flusso viene creato o importato. Se è necessario utilizzare un flusso di modellazione in un progetto diverso, è necessario scaricare il flusso dal progetto corrente (progetto di origine) al proprio ambiente locale e quindi importare il flusso su un altro progetto (progetto target).

IBM Watson Machine Learning

Come eseguire un esperimento AutoAI ?

Vai a Creazione di un esperimento AutoAI dai dati di esempio per guardare un breve video per vedere come creare ed eseguire un esperimento AutoAI e poi seguire un tutorial per impostare il proprio campione.

Cosa è disponibile per l'edificio modello automatizzato?

Lo strumento grafico AutoAI in Watson Studio analizza automaticamente i tuoi dati e genera delle pipeline modello candidate personalizzate per il tuo problema di modellazione predittiva. Questi pipeline di modelli sono creati iterativamente come AutoAI analizza il tuo dataset e rileva le trasformazioni dei dati, gli algoritmi e le impostazioni dei parametri che funzionano meglio per l'impostazione del problema. I risultati vengono visualizzati su una leaderboard, mostrando i pipeline del modello generati automaticamente classificati in base al vostro obiettivo di ottimizzazione dei problemi. Per i dettagli, consultare AutoAI overview.

Quali quadri e librerie sono supportati per i miei modelli di machine learning?

È possibile utilizzare strumenti popolari, librerie e quadri per formare e distribuire modelli di machine learning utilizzando IBM Watson Machine Learning. L'argomento framework supportati elenca le versioni e le funzioni supportate, nonché le versioni obsolete pianificate per essere interrotte.

Cosa è una API Key?

Le chiavi API consentono di autenticarsi facilmente quando si utilizzano le CLI o le API che possono essere utilizzate su più servizi. API Keys sono considerate riservate da quando sono utilizzate per concedere l'accesso. Trattare tutti i tasti API come si farebbe una password da quando chiunque con la chiave API può impersonare il proprio servizio.

Posso fornire un feedback?

Sì, incoraggiamo i feedback mentre continuiamo a sviluppare questa appassionante schiera di servizi. Nella home page di Cloud Pak for Data as a Service , fare clic sul link Condividi un'idea .

Watson OpenScale

Cosa è Watson OpenScale

IBM Watson OpenScale traccia e misura gli esiti dei tuoi modelli AI, e aiuta a garantire che restino equi, esplorabili e conformi ovunque i tuoi modelli siano stati costruiti o siano in esecuzione. Watson OpenScale rileva e aiuta a correggere la deriva nella precisione quando un modello AI è in produzione

Come viene venduto Watson OpenScale ?

C'è un piano di determinazione dei prezzi Standard che addebita una tariffa flat per modello, senza limitazioni sul numero di payload, righe di feedback o transazioni per l'Explainability. Le informazioni aggiornate sono disponibili nel catalogo IBM Cloud.

C'è un processo gratuito per Watson OpenScale?

Watson OpenScale offre un piano di prova gratuito. Per registrarsi, consultare la pagina web Watson OpenScale e fare clic su Get started now. È possibile utilizzare il piano gratuito se si desidera (soggetto a limiti di utilizzo mensili che si aggiornano ogni mese).

Watson OpenScale disponibile su IBM Cloud Pak for Data?

Watson OpenScale è uno dei servizi inclusi per IBM Cloud Pak for Data.

Come convertire una colonna di previsione da un tipo di dati interi ad un tipo di dati categoriale?

Per il monitoraggio dell'equità, la colonna di previsione consente solo un valore numerico intero anche se l'etichetta di previsione è categoriale. Come si configura una funzione categoriale che non è un intero? È necessaria una conversione manuale?

I dati di formazione potrebbero avere etichette di classe come "Prestito Negato", "Prestito Concesso". Il valore di previsione restituito da IBM Watson Machine Learning scoring end ha valori come "0,0", "1,0". Il punto finale del punteggio ha anche una colonna opzionale che contiene la rappresentazione di testo della previsione. Ad esempio, se prediction=1.0, la colonna predictionLabel potrebbe avere un valore "Prestito Concesso". Se tale colonna è disponibile, quando si configura l'esito favorevole e sfavorevole per il modello, specificare i valori di stringa "Prestito Concesso" e "Prestito Negato". Se una tale colonna non è disponibile, allora è necessario specificare il numero intero e il doppio dei valori di 1,0, 0,0 per le classi favoribili e non favoribili.

IBM Watson Machine Learning dispone di un concetto di schema di output che definisce lo schema dell'output di IBM Watson Machine Learning punto finale e il ruolo per le diverse colonne. I ruoli sono utilizzati per identificare quale colonna contiene il valore di previsione, quale colonna contiene la probabilità di previsione, e il valore dell'etichetta di classe, ecc. Lo schema di output viene impostato automaticamente per i modelli creati utilizzando il builder model. Può essere impostato anche utilizzando il client IBM Watson Machine Learning Python . Gli utenti possono utilizzare lo schema di output per definire una colonna che contiene la rappresentazione di stringa della previsione. Impostare la modeling_role per la colonna a 'decoded-target'. La documentazione per il client IBM Watson Machine Learning Python è disponibile all'indirizzo: http://wml-api-pyclient-dev.mybluemix.net/#repository. Cercare "OUTPUT_DATA_SCHEMA" per comprendere lo schema di output e l'API da utilizzare è quello di store_model API che accetta lo schema OUTPUT_DATA_SCHEMA come parametro.

Perché Watson OpenScale ha bisogno di accesso ai dati di formazione?

È necessario fornire l'accesso Watson OpenScale ai dati di formazione memorizzati in Db2 o IBM Cloud Object Storageoppure è necessario eseguire un Notebook per accedere ai dati di formazione.

Watson OpenScale ha bisogno di accedere ai tuoi dati di formazione per i seguenti motivi:

  • Per generare spiegazioni contrastanti: Per creare spiegazioni, è richiesto l'accesso alle statistiche, come il valore mediano, la deviazione standard e i valori distinti dai dati di formazione.
  • Per visualizzare le statistiche dei dati di formazione: Per popolare la pagina dei dettagli della bias, Watson OpenScale deve avere dati di formazione da cui generare statistiche.
  • Per costruire un modello di rilevamento della deriva: il monitor Drift utilizza i dati di allenamento per creare e calibrare il rilevamento della deriva.

Nell'approccio basato su Notebook, ci si aspetta di caricare le statistiche e altre informazioni quando si configura una distribuzione in Watson OpenScale. Watson OpenScale non ha più accesso ai dati di formazione al di fuori del Notebook, che viene eseguito nel tuo ambiente. Ha accesso solo alle informazioni caricate durante la configurazione.

Cosa significa se il punteggio dell'equità è maggiore del 100?

A seconda della tua configurazione di equità, il tuo punteggio di equità può superare il 100. Significa che il tuo gruppo monitorato sta ottenendo risultati relativamente più "giusti" rispetto al gruppo di riferimento. Tecnicamente significa che il modello è sleale nella direzione opposta.

Come è mitigato il modello di bias utilizzando Watson OpenScale?

La capacità di debiasing in Watson OpenScale è di tipo enterprise. È robusta, scalabile e può gestire un'ampia varietà di modelli. La debiasing in Watson OpenScale consiste in un processo a due passi: Learning Phase: Learning customer model behavior per capire quando agisce in modo biased.

Fase di applicazione: Identificare se il modello del cliente agisce in modo biased su uno specifico punto dati e, se necessario, fissando il bias. Per ulteriori informazioni, consultare Capire come le opere di debiasing e Opzioni di debiasing.

È possibile controllare i modelli di bias su attributi sensibili, come la razza e il sesso, anche quando il modello non è formato su di essi?

Sì. Recentemente, Watson OpenScale ha consegnato una funzione innovativa chiamata "Indirect Bias detection". Utilizzarlo per rilevare se il modello sta esibendo bias indirettamente per gli attributi sensibili, anche se il modello non è formato su questi attributi. Per ulteriori informazioni, consultare Capire come funziona la debiasing.

È possibile mitigare le bias per i modelli a base di regressione?

Sì. È possibile utilizzare Watson OpenScale per mitigare i bias sui modelli basati su regressione. Non è necessaria alcuna configurazione aggiuntiva da parte tua per utilizzare questa funzione. La mitigazione Bias per i modelli di regressione è fatta fuori scatola quando il modello esalta bias.

Quali sono i diversi metodi di debiasing in Watson OpenScale?

È possibile utilizzare sia Active Debiasing che Passivo Debiasing per la debiasing. Per ulteriori informazioni, consultare Opzioni di debiasing.

La configurazione di un modello richiede informazioni sulla posizione dei dati di formazione e le opzioni sono Cloud Object Storage e Db2. Se i dati sono in Netezza, è possibile Watson OpenScale utilizzare Netezza?

Utilizzare questo Watson OpenScale Notebook per leggere i dati da Netezza e generare le statistiche di formazione e anche il modello di rilevamento della deriva.

Perché Watson OpenScale non vedi gli aggiornamenti apportati al modello?

Watson OpenScale funziona su una distribuzione di un modello, non sul modello stesso. È necessario creare una nuova distribuzione e quindi configurare questa nuova distribuzione come nuovo abbonamento in Watson OpenScale. Con questa disposizione si è in grado di confrontare le due versioni del modello.

Quali sono i vari tipi di rischi associati all'utilizzo di un modello di machine learning?

Molteplici tipi di rischi che sono associati ai modelli di machine learning, come ad esempio qualsiasi cambiamento dei dati di input che è anche noto come Drift può causare il modello di prendere decisioni inesatte, impattando le previsioni di business. I dati di formazione possono essere puliti per essere liberi da bias ma i dati di runtime potrebbero indurre un comportamento distorto del modello.

I modelli statistici tradizionali sono più semplici da interpretare e spiegare, ma non in grado di spiegare l'esito del modello di machine learning possono rappresentare una grave minaccia per l'utilizzo del modello.

Per ulteriori informazioni, consultare Gestisci il rischio modello .

Devo continuare a monitorare il dashboard Watson OpenScale per assicurarsi che i miei modelli si comportino come previsto?

No, è possibile impostare avvisi email per le distribuzioni del modello di produzione in Watson OpenScale, in modo da ricevere avvisi via email ogni qualvolta un test di valutazione del rischio fallisce, e poi è possibile venire a controllare i problemi e affrontarli.

Come sono IBM OpenPages e Watson OpenScale relativi all'arena di gestione del rischio modello globale?

IBM offre una soluzione di gestione del rischio modello end-to-end con IBM Watson OpenScale e IBM OpenPages with Watson. IBM OpenPages MRG offre una governance del rischio modello per memorizzare e gestire un inventario completo del modello. IBM Watson OpenScale monitora e misura gli esiti da AI Models attraverso il suo ciclo di vita e convalida i modelli.

Per ulteriori informazioni, consultare Configurare la governance del modello con IBM OpenPages MRG .

In Watson OpenScale, quali dati vengono utilizzati per il calcolo delle metriche di qualità?

Le metriche di qualità sono calcolate che utilizzano i dati di feedback etichettati manualmente e le risposte di distribuzione monitorate per questi dati.

In Watson OpenScale, la soglia può essere impostata per una metrica diversa da 'Area sotto ROC ' durante la configurazione?

No, attualmente la soglia può essere impostata solo per la metrica 'Area sotto ROC'.

Argomento principale: Cloud Pak for Data as a Service