0 / 0
Torna alla versione inglese della documentazione
Esegui il provisioning di un'istanza del servizio per Watson Query
Esegui il provisioning di un'istanza del servizio per Watson Query

Esegui il provisioning di un'istanza del servizio per Watson Query

Per distribuire il servizio Watson Query , devi creare un'istanza del servizio Watson Query .

Provisioning tramite Cloud Pak for Data as a Service

Puoi eseguire il provisioning del servizio Watson Query dalla console Cloud Pak for Data as a Service . Segui questa procedura per eseguire il provisioning di Watson Query per Cloud Pak for Data as a Service.

  1. Se necessario, accedi a IBM Cloud e aggiorna il tuo account IBM Cloud a Pay - as - you - go. Per ulteriori informazioni, vedi Aggiornamento del tuo account.
  2. Dalla console IBM Cloud , vai a Manage > Billing and usage, e selezionare Promozioni per applicare il codice promozionale per un credito promozionale verso l'utilizzo di Watson Query .
  3. Dalla consoleCloud Pak for Data as a Service, vai a Servizi > Catalogo servizi.
  4. Seleziona Watson Query.
  5. Selezionare una regione, scegliere un piano dei prezzi, configurare la risorsa e fare clic su Crea.

Provisioning dal catalogo

Puoi eseguire il provisioning del servizio Watson Query nella pagina del catalogodel servizio. Quando esegui il provisioning del servizio dal catalogo, specifica i seguenti parametri.

  1. Nome servizio - Il nome può essere qualsiasi stringa. Questa stringa è il nome utilizzato sul web e nella riga comandi per identificare la nuova distribuzione.
  2. Gruppo risorse - Se stai organizzando i tuoi servizi in gruppi di risorse, puoi specificare il gruppo di risorse in questo campo. Altrimenti, è possibile lasciarlo come predefinito.
  3. Dimensione nodo principale - Per il piano Enterprise, è possibile selezionare solo l'opzione 8 Cores/32GB Memoria . Per il piano Lite, puoi scegliere solo l'opzione 4 Cores/16GB Memory
  4. Nodi di lavoro - Per il piano Enterprise, puoi selezionare tra 3 e 9 nodi di lavoro. Per il piano Lite, è disponibile solo 1 nodo di lavoro.
  5. Dimensione nodo di lavoro - Per il piano Enterprise, puoi selezionare solo l'opzione 4 Cores/32GB Memory . Per il piano Lite, puoi scegliere solo l'opzione 4 Cores/16GB Memory
  6. Endpoint servizio - Seleziona l'opzione dell'endpoint Pubblico o Privato . Gli endpoint pubblici forniscono una connessione alla tua distribuzione sulla rete pubblica e sono la selezione predefinita. Gli endpoint privati instradano il traffico attraverso la rete IBM Cloud Private , evitando l'esposizione a internet pubblico.
  7. Key Protect instance e disk encryption key - Se utilizzi Key Protect, puoi selezionare un'istanza e una chiave per codificare il disco della distribuzione. Se non si utilizza la propria chiave, la distribuzione crea e gestisce automaticamente la propria chiave di crittografia del disco.

Fare clic su Crea per avviare il processo di provisioning.

Provisioning utilizzando la riga di comando

Puoi eseguire il provisioning del servizio Watson Query utilizzando la CLI per richiedere un'istanza del servizio con l'ID servizio del database di cui vuoi eseguire il provisioning. Puoi utilizzare lo strumento CLI IBM Cloud per comunicare con IBM Cloud dal tuo terminale o dalla tua riga di comando. Per ulteriori informazioni, vedi Introduzione alla CLI IBM Cloud.

Ad esempio, utilizzare il seguente template comando:

ibmcloud resource service-instance-create <service-name> <service-id> <service-plan-id> <region> --service-endpoints <SERVICE_ENDPOINTS_TYPE>

Quando si esegue il comando, inizia la distribuzione del database. La distribuzione del database richiede del tempo. Puoi controllare il suo avanzamento nel tuo dashboard IBM Cloud oppure puoi eseguire il seguente comando per visualizzare lo stato corrente dell'istanza del servizio:

ibmcloud resource service-instance-create <service-name>

Indicatori e parametri aggiuntivi

  • Utilizzare l'indicatore --service-endpoints per specificare quali tipi di endpoint del servizio includere nella distribuzione. Per impostazione predefinita, le connessioni alla tua distribuzione possono essere effettuate dalla rete pubblica. I possibili valori sono public, private, public-and-private. Se l'indicatore viene omesso, il valore predefinito è un endpoint public . Il seguente comando di esempio specifica un endpoint del servizio:

     ibmcloud resource service-instance-create <service-name> --service-endpoints <endpoint-type>
    
  • Utilizzare l'indicatore -p per fornire ulteriori parametri da passare al processo di provisioning. I parametri sono in formato JSON. Ad esempio, è possibile utilizzare il parametro CRN (Cloud Resource Name), che identifica in modo univoco una risorsa nel cloud. Tutti i nomi e i valori dei parametri vengono passati come stringhe.

Provisioning utilizzando l'API del controller di risorse

Puoi eseguire il provisioning del servizio Watson Query utilizzando l'API Resource Controller. Tuttavia, per utilizzare l'API del controller risorse, è necessaria una preparazione aggiuntiva.

  1. Ottieni un token IAM dal tuo token API.
  2. Ottieni l'ID del gruppo di risorse a cui vuoi distribuire. Queste informazioni sono disponibili tramite la CLI IBM Cloud . Puoi trovare un elenco di gruppi di risorse con ibmcloud resource groups e l'ID di un gruppo di risorse con ibmcloud resource group.
  3. Comprendere la regione in cui si desidera eseguire la distribuzione.
  4. I parametri name, target, resource_groupe resource_plan_id sono tutti obbligatori. Puoi inviare ulteriori parametri nel corpo della richiesta, se ne hai bisogno.

Ad esempio, la seguente richiesta di creazione è un POST all'endpoint https://resource-controller.cloud.ibm.com/v2/resource_instances :

curl -X POST \
  https://resource-controller.cloud.ibm.com/v2/resource_instances \
  -H 'Authorization: Bearer <>' \
  -H 'Content-Type: application/json' \
    -d '{
    "name": "my-instance",
    "target": "bluemix-us-south",
    "resource_group": "5g9f447903254bb58972a2f3f5a4c711",
    "resource_plan_id": "dash
  }'

Ulteriori parametri

  • Utilizzare il parametrodisk_encryption_key_crn per fornire il CRN di una chiave Key Protect , utilizzata per la crittografia del disco. Un CRN Key Protect è nel formato crn:v1:<...>:key:<id>.
  • Utilizzare il parametro service-endpoints per specificare il tipo di endpoint del servizio supportato nella distribuzione. Le opzioni sono public, privateo public-and-private. Se omesso, il valore predefinito è public. Nella CLI service-endpoints è un indicatore e non un parametro.
  • Utilizzare il parametro worker_count per specificare il numero di nodi di lavoro.

Argomento principale Watson Query